Anguilla e Capitone: Come Pulirli e Friggerli

capitone appena fritto!
In questi giorni di festa non poteva certo mancare il capitone a casa mia! Comprare e pulire il capitone, per mia fortuna, è compito di mio marito! Il mio impegno, invece, è quello di friggerlo e…portarlo in tavola ancora caldo! Mangiare questo pesce, dalle carni grasse e saporitissime, è un rito, molto piacevole, che si rinnova tutti gli anni in questo periodo, contribuendo a creare quella particolare e magica atmosfera  propria di questi giorni. Veramente più che il capitone (come viene chiamata la femmina dell’anguilla ) mio marito preferisce prendere quelle più giovani e sottili (ceca), perchè  meno grasse ma ugualmente molto saporite.

RICETTA per Preparare e Friggere Anguilla e Capitone

RICETTA per 4 persone
DIFFICOLTA’: media
PREPARAZIONE: 30’/40′
COSTO: medio

INGREDIENTI DELLA RICETTA

>> anguille: 4/5 (600/700 g)
>> farina: q.b.
>> olio per friggere: 500/600 ml
>> sale: q.b.

PREPARAZIONE DELLA RICETTA

Preparare il capitone non è da tutti! Non è facile tagliarlo e nemmeno pulirlo, perché, oltre ad essere viscido, tanto che risulta difficile afferrarlo perchè scivola via dalle mani, continua anche a muoversi dopo essere stato giá tagliato! Ti conviene fornirti di uno straccio per afferrarlo e per trattenerlo mentre lo tagli. Fai dei  pezzi lunghi 5/6 cm e togli le interiora. Mentre lo tagli, metti i pezzi nell’acqua, lavalo bene e mettilo a sgocciolare. Infarinalo e metti l’olio per friggere sul fuoco. Quando l’olio è molto caldo, friggi il pesce, giralo e fallo dorare, mettilo sulla carta da cucina e portalo a tavola ancora caldo. Se la frittura non viene consumata tutta, i pezzi che restano si possono marinare in aceto aromatizzato con aglio, alloro, pepe e con gli odori da te preferiti, oppure, come faccio io, li metto prima a macerare nell’aceto per 10′ e poi li aggiungo all’insalata di rinforzo.

ecco una delle anguille

si comincia a tagliarla dalla testa

e si continua ... afferrandola bene, perchè è¨ viscida e si muove ancora!

continua a tagliarla

mettila in acqua

mettile a sgocciolare

infarinale

infarinale bene

togli l'eccesso di farina

friggile in abbondante olio bollente

falle sgocciolare su carta da cucina

e sevilo ancora molto caldo

la classica frittura di Natale: capitone e baccala'

capitone, baccala' e insalata di rinforzo!


Commenti

Anguilla e Capitone: Come Pulirli e Friggerli — 1 commento

  1. Pingback: Benvenuti al Sud: Piatti Tradizionali di Natale | La LUNAdei Golosi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sai contare!? :-) *