Marmellata di Pesche (o Confettura) fatta in casa: Buonissima!

Marmellata di Pesche
E’ proprio vero che il tempo vola! Dopo l’ultima ricetta postata, non pensavo che sarebbe passato tanto tempo prima che mi decidessi a metterne giù un’altra. Prima le allegre e piacevoli vacanze al mare, poi la gioia e il piacere di godermi i carissimi nipotini,  insomma…Senza rendermene conto a momenti finisce anche il mese di settembre! Comunque, anche se l’estate è già finita da qualche giorno, per fortuna, al mercato si trovano ancora i frutti estivi per eccellenza: le pesche, buonissime, succose, colorate e dalla pelle liscia o vellutata. Proprio ieri ne ho comprato una bella cassetta al super e ho deciso di farne una genuina e squisita marmellata di pesche, ecco come!

RICETTA della Marmellata di Pesche

RICETTA per circa 5 vasetti da 250 g
DIFFICOLTÀ: media
PREPARAZIONE: 20’(preparazione)+ 50’/60′ circa (cottura)
COSTO: medio-basso

INGREDIENTI della Marmellata di Pesche

>> Pesche spellate e senza nocciolo: Kg 1700
>> zucchero: 600 g
>> limone: 1

PREPARAZIONE della Marmellata di Pesche

Per preparare la marmellata di pesche la prima cosa che devi fare è quella di sterilizzare i vasetti che devi usare, quindi prendi un tegame capiente e metti sul fondo un canovaccio piegato in due, sopra collocaci i vasetti, quindi ricopri il tutto con l’acqua corrente fino a 2 cm al di sopra dei barattoli, copri con un altro canovaccio e metti il coperchio. Appena inizia il bollo, togli il coperchio, lasciali bollire per 15’/20′ e spegni, dieci minuti prima di spegnere unisci anche le capsule. Quando l’acqua si è intiepidita estrai barattoli e coperchi e mettili a sgocciolare sopra uno strofinaccio. Lava bene le pesche, asciugale, togli la pelle e il nocciolo e tagliale a pezzettini. Unisci alle pesche lo zucchero e lascia macerare il tutto per 3/4 ore, cosi facendo lo zucchero si scioglierá meglio ed evitará di precipitare sul fondo e di caramellarsi durante la cottura. Quando lo zucchero si è sciolto, metti la pentola sul gas, versaci il succo del limone e rimesta bene. Continua a girare la marmellata fino a quando non sarà cotta, di solito bastano dai 45 minuti a un’ora. Per capire quando la marmellata è pronta devi fare la “prova piattino”: metti un cucchiaio di marmellata in un piattino e, con lo stesso cucchiaio, dividila a metà, se le due parti restano separate la marmellata è cotta, se viceversa si riuniscono, vuol dire che deve ancora asciugarsi e perciò deve cuocere ancora un po’. Appena spegni il gas versa subito la marmellata ancora bollente nei vasetti (attenzione a non scottarti!), riempili fino a 1 cm dal bordo, chiudili bene e mettili a testa in giù su di un canovaccio, allinea tutti i boccacci, coprili con un panno e lasciali capovolti finché non si saranno raffreddati. La tua squisita, genuina e buonissima confettura fatta in casa è pronta per essere degustata!
N.B. A quanto già detto volevo aggiungere che devi sempre usare capsule nuove  e inoltre che quando i barattoli si raffreddano devi verificare se effettivamente si è creato il sottovuoto:  schiacciando il tappo (deve sembrare come risucchiato verso l’interno del vaso) non devi sentire il classico clic–clac che fa il coperchio quando va su e giù, se invece questo accade o conservi la marmellata in frigo e la consumi nel giro di un paio di settimane, oppure sostituisci il coperchio con uno nuovo e metti il vasetto in un tegame pieno d’acqua, avvolto in uno strofinaccio e, a partire dal momento in cui inizia il bollo, lo lasci bollire per 20′ minuti.

 

sterrilizza i vasetti che devi usarelava le pesche e asciugalepulisci le pesche e tagliale a pezzettiniversa lo zucchero nel tegame e rimesta benelasciale macerare nello zucchero per qualche orametti la pentola sul gas e versa il succo di un limonela marmellata comincia a schiumareprosegui la cottura mescolando continuamente col cucchiao di legnodopo circa un'ora fai la" prova piattino"la marmellata è prontainvasa la confettura subito, quando è ancora bollentechiudi bene i barattoli, poggiali capovolti su di un canovaccio e coprili. OTTIMA!

Potrebbero Interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *