Pesche Sciroppate

IMG_3404-001

Se in inverno ci viene voglia di pesche o se ci servono delle pesche per guarnire qualche dolce o per decorare una crostata di frutta, grazie a questa ricetta, che” imprigiona” l’estate in un vasetto, possiamo conservare tutte le pesche che vogliamo e mangiarle quando ne abbiamo voglia! Anzi…Forse sarebbe più corretto dire “grazie alla la tecnica del sottovuoto”, che ci consente di conservare un cibo per lungo tempo, senza alterarne il gusto, il profumo, il colore e le sue  proprietà nutrizionali. Per la buona esecuzione della ricetta è molto importante usare vasetti ben puliti, asciutti e con tappi a vite scrupolosamente nuovi, tali da garantire una  buona igiene e una perfetta chiusura ermetica.

Ricetta delle Pesche Sciroppate

RICETTA per 5 vasetti da 250 g
DIFFICOLTA’: bassa
PREPARAZIONE: 10 minuti + 30′ ( cottura)
COSTO: basso

INGREDIENTI DELLA RICETTA

>> pesche fresche: 1,600 Kg
>> zucchero: 180 g

Ti serviranno anche:  barattoli di vetro con coperchio a vite e qualche strofinaccio da cucina

PREPARAZIONE DELLA RICETTA

Acquista delle belle pesche fresche e di buona qualità, mature ma allo stesso tempo sode e senza ammaccature, lavale molto bene, asciugale e sbucciale. Se la buccia non viene via facilmente, aiutati con un coltello ben affilato. Taglia delle fette grandi tanto quanto la bocca del barattolo: se il vasetto è grande, ti basterà dividere le pesche in due, altrimenti fai delle fette più piccole, in modo che entrino agevolmente nel vasetto, senza doverle schiacciare. Riempi i vasetti, non fino all’orlo, ma lasciando un paio di centimetri da quest’ultimo, metti  2 o 3 cucchiai di zucchero in ogni barattolo e chiudilo bene. Prendi una pentola molto grande, metti un panno sul fondo e colloca i tuoi vasetti, metti un altro strofinaccio tra i barattoli e riempi la pentola di acqua. L’acqua deve coprire abbondantemente i vasetti (un paio di centimetri), quindi coprili con un altro panno da cucina, metti il coperchio e accendi il fornello. Dal momento in cui l’acqua inizia a bollire, conta 20 minuti, quindi togli la pentola dal fuoco. Prima di togliere i barattoli dalla pentola, aspetta che si raffreddino, sentirai man mano il risucchio dei tappi e noterai un leggero affossamento dei coperchi: è il segno che il sottovuoto è avvenuto correttamente! Le tue pesche sciroppate sono pronte!

La ripubblicazione su altri siti o blog di questo testo è severamente vietata.

se la sterilizzazione è stata eseguita correttamente, si noterà un leggero affossamento del coperchio, segno indicante il sottovuoto;

La ripubblicazione su altri siti o blog di questo testo è severamente vietata.

usare tappi a vite e guarnizioni in gomma nuovi, in modo da garantire una chiusura ermetica perfett

La ripubblicazione su altri siti o blog di questo testo è severamente vietata.

usare tappi a vite e guarnizioni in gomma nuovi, in modo da garantire una chiusura ermetica perfetta;

La ripubblicazione su altri siti o blog di questo testo è severamente vietata.

– usare tappi a vite e guarnizioni in gomma nuovi, in modo da garantire una chiusura ermetica perfetta;

La ripubblicazione su altri siti o blog di questo testo è severamente vietata.

– usare tappi a vite e guarnizioni in gomma nuovi, in modo da garantire una chiusura ermetica perfetta;

La ripubblicazione su altri siti o blog di questo testo è severamente vietata.

– usare tappi a vite e guarnizioni in gomma nuovi, in modo da garantire una chiusura ermetica perfetta;

La ripubblicazione su altri siti o blog di questo testo è severamente vietata.

usare tappi a vite e guarnizioni in gomma nuovi, in modo da garantire una chiusura ermetica perfetta;

scegli delle belle pesche mature ma  allo stesso tempo sane e  sode

lavale, asciugale e sbucciale tagliale a fette grosse mettile nei barattoli insieme a 2/3 cucchiai di zucchero riempili  fino a questo livello prendi una pentola sufficientemente grande  e metti sul fondo uno strofinaccio mettine un altro tra i vasetti e un altro sopra e lascia cuocere 20' dal momento in cui comincia a bollire ecco i vasetti sottovuoto sapori d'estate ... imprigionati per l'inverno!

Potrebbero Interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *