Lupini in Salamoia: Si Fanno Cosí!

lupini in salamoiaPreparare i lupini in salamoia richiede molto tempo, ma poco impegno! Infatti, anche se ci vuole quasi una settimana per renderli dolci e gustosi è anche vero che l’impegno maggiore è quello di cambiare l’acqua in cui sono tenuti in ammollo almeno tre volte al giorno. Il lupino,   pianta conosciuta  sin da tempi più antichi, appartenente alla famiglia delle Leguminose, rustica e resistente, poco presente sulle nostre tavole, negli ultimi decenni sta tornando con prepotenza alla ribalta per le sue innumerevoli qualità terapeutiche: nutriente, facilmente digeribile, capace di ridurre il livello di colesterolo nel sangue, di aiutare il cuore nelle sue funzioni vitali e pare che, consumandolo con regolarità, possa addirittura prevenire l’ipertensione, il diabete e il tumore del colon.

RICETTA dei Lupini in Salamoia

RICETTA per 500 g di lupini
DIFFICOLTÀ: media
PREPARAZIONE: 1 settimana circa +  2 ore e 30 di cottura
COSTO: basso

Ingredienti dei Lupini in salamoia

>>  lupini secchi: 500 g
>> sale: 100 g
>> acqua per la salamoia: 1,5 l

Preparazione dei Lupini in Salamoia

Lavaggio e Cottura dei Lupini

Lava bene i lupini sotto l’acqua corrente e lasciali a bagno per 24-26 ore, avendo l’accortezza di cambiare l’acqua al mattino e alla sera. Dopo l’ammollo, lava ancora i legumi sotto l’acqua corrente, riempi il tegame di acqua fredda e mettili a cuocere. Lasciali cuocere per circa 2 ore, 2 ore e mezza e, a metà cottura, cambia l’acqua, pertanto preparati un’altro tegame con l’acqua calda, travasali e continua a cuocerli. É proprio grazie alla cottura che i lupini perdono la loro tossicità dovuta alla lupo-tossina, un alcaloide, neutralizzato e reso innocuo dal calore.

Fase di Ammollo e Preparazione della Salamoia

Dopo la cottura, lascia raffreddare un momento i lupini, sciacquali, rimettili in acqua fredda e tienili in ammollo per 4-5 giorni sempre cambiando l’acqua 2-3 volte al giorno: più spesso cambi l’acqua e prima diventano dolci. Per completare la preparazione dei lupini e renderli saporiti e gustosi, ma anche per conservarli finché non li mangi tutti, è necessario preparare una salamoia con 60-70 g di sale per litro d’acqua. In questo caso io ho messo nella pentola 1,5 l d’acqua e, quando l’acqua ha cominciato a bollire, ho versato 100 g di sale, ho rimestato col cucchiaio di legno per farlo sciogliere completamente e poi ho aggiunto i lupini e li ho fatti cuocere per un minuto. Finalmente i lupini sono pronti da mangiare. Si possono conservare in frigo, coperti dalla loro salamoia, anche per più di un mese.
lupini secchilava i lupini e mettili a bagno per 24-26 oredurante l'ammollo cambia spesso l'acqua sciacquali e mettili a cuocere per 2 ore e mezza a metà cottura cambia ancora l'acquaa cottura completa scolali e sciacquali
affinchè perdano l'amaro tienili a bagno per 5 giorni , cambiando l'acqua almeno 3 volte al giornoprepara la salamoia sciogliendo il sale nell'acqua bollente
mentre l'acqua bolle versa i lupini e lasciali cuocere per 1 minuto
i lupini sono pronti!lupini pronti da mangiare


Commenti

Lupini in Salamoia: Si Fanno Cosí! — 11 commenti

  1. Pingback: Hummus di Lupini alla Paprika | La LUNAdei Golosi

  2. Non ho trovato come preparare i lupini con la pasta o come minestra.
    Potreste darmi indicazioni chiare di procedura (soprattutto per eliminare possibili rischi di intossicazione)? Grazie.

  3. Pingback: cibo da fiere e da cinema: i lupini – Senza pretese ..

  4. Sono molto contenta di aver trovato anche questa ricetta, che permette di preparare i lupini salati anche in casa e svela il semplice (seppur lungo) procedimento. Grazie!

  5. ciao,
    volevo chiederti un informazione. Io anni fà avevo provato a farli.. da quello che ricordo più o meno con questa procedura.. ma alla fine avevano un brutto sapore (non amaro ma come di marcio); una volta cotti i lupini per i giorni successivi con i cambi di acqua vanno conservati in frigo o a temperatura ambiante ? Io li avevo conservati fuori e temo il problema si sia verificato li ma non ne ho certezza…
    grazie!

    • Ciao elisa, è molto importante che la procedura per la preparazione dei lupini sia seguita correttamente, dal lavaggio molto accurato che va fatto prima della cottura al cambio dell’acqua molto frequente che si fa dopo la cottura, per cui prova a seguire la mia ricetta così com’è descritta senza saltare nessun passaggio e poi fammi sapere se ti sono venuti dolci e gustosi. Una volta pronti è bene conservarli in frigo, ma durante i frequenti risciacqui non è necessario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.